Microprestiti: quando possono essere utili e tipologie

Microprestiti: quando possono essere utili e tipologie

Talvolta può capitare di trovarsi nella situazione di dover affrontare una spesa improvvisa, ad esempio per via della rottura di un elettrodomestico oppure per riparare un danno alla nostra automobile o per far fronte ad altre spese quotidiane. In questi casi, in mancanza o in carenza di liquidità, si può fare richiesta di micro prestiti, delle soluzioni di credito da ottenere in poco tempo caratterizzate da una certa flessibilità.

Anche nel caso della richiesta di piccole somme di denaro, alcune persone, in base alle garanzie che sono in grado di dimostrare davanti ai creditori, potrebbero incontrare delle difficoltà nella richiesta di un prestito attraverso l’utilizzo dei canali tradizionali. Ecco perché alcune società finanziarie, insieme a Poste Italiane, hanno pensato bene di offrire dei micro prestiti veloci che prevedono dei tempi di erogazione decisamente ridotti rispetto ai prestiti tradizionali.

Cosa si intende per micro prestito

Alcune tra le soluzioni di finanziamenti oggi maggiormente in voga sono i micro prestiti. Sono strumenti finanziari che ci permettono di ottenere una certa liquidità in poco tempo. Essendo definiti per l’appunto con il diminutivo micro, sono dei finanziamenti che permettono di ottenere solamente dei piccoli importi, ovvero liquidità contenute. Come accade per la maggior parte dei prestiti tradizionali, il rimborso dei microcrediti avviene attraverso il versamento di rate mensili.

Questi microprestiti permettono di avviare una pianificazione delle uscite per le spese che sono destinate alle necessità e ai bisogni della propria famiglia. Chi va alla ricerca di importi contenuti può quindi fare richiesta di questo tipo di prestito, accedendo ad una delle tipologie di micro prestiti che oggi si possono trovare e richiedere tranquillamente anche on-line. Ecco qui le migliori offerte di micro prestiti veloci.

Quando conviene un micro prestito: casistica

I micro prestiti, come abbiamo visto, sono finanziamenti ideali per chi ha necessità di ottenere solamente dei piccoli importi, dato che permettono di ottenere solamente liquidità contenute. Sono delle soluzioni efficienti che si possono ottenere di solito in poco tempo rispetto alle tempistiche previste per l’erogazione di un prestito tradizionale.

Tuttavia, ci sono alcuni casi in cui i microprestiti non convengono. Uno di questi riguarda la casistica in cui abbiamo la necessità di richiedere ingenti somme di denaro. In questo caso bisogna aspettarsi degli iter burocratici più lunghi rispetto a quelli previsti per i micro prestiti che sono adatti solo per liquidità contenute. Allo stesso tempo, il micro prestito non è adatto per chi non ha particolari urgenza di liquidità, ovvero per chi non ha un’urgenza immediata. Sono finanziamenti ideali proprio per coloro che devono affrontare una spesa importante, ma allo stesso tempo anche urgente, per cui si necessita di liquidità da utilizzare in poco tempo.

Carte revolving per micro prestiti: cosa sono

Le tipologie di finanziamenti per piccoli importi sono numerose. Tra queste troviamo ad esempio le carte revolving, perfette per chi ha necessità di fare richiesta di micro prestiti in tempi rapidi. Le carte revolving sono delle carte di debito che fanno parte ormai da diversi anni della nostra realtà finanziaria. Sia nell’aspetto che nella forma, sono delle carte simili alle carte di credito, dato che sono composte da un supporto realizzato in plastica a forma di tessera in cui si trovano la banda magnetica e un microchip.

Le carte revolving prevedono spesso un plafond massimo di spesa che viene concordato tra il creditore e il debitore in fase di rilascio della carta. La liquidità concessa deve essere rimborsata con rate mensili che prevedono un ammontare minimo stabilito a priori in fase di contrattazione. In linea generale, il plafond è concesso ai clienti che hanno una carta revolving va dai 1500€ ai 4000€.

I micro prestiti BancoPosta

Chi ha bisogno urgente di liquidità può richiedere anche un mini prestito BancoPosta. È un finanziamento messo a disposizione da Poste Italiane per tutti i possessori della carta Postepay Evolution. La rata mensile si aggira sui 100€ e permette di erogare fino a un importo massimo di 2000€. Per richiedere un mini prestito BancoPosta, inoltre, è necessario presentare un documento d’identità, la propria tessera sanitaria e un documento di attestazione del reddito, otre che il permesso di soggiorno, nel caso i richiedenti fossero cittadini stranieri.