Traduttore svedese: una figura di spicco

Traduttore svedese: una figura di spicco

La lingua svedese è strettamente connessa al danese e alle altre lingue nordiche. Ad esempio, lo svedese, nella variante Svorsk (un misto di svedese e norvegese), consente di conversare, senza difficoltà, con i norvegesi. Lo svedese è la lingua madre di circa 10 milioni di persone e, dal 1°luglio 2009, è stata riconosciuta come lingua ufficiale, per cui tutte le autorità sono tenute a utilizzarla nelle comunicazioni ufficiali.

Tuttavia, lo svedese non è la lingua ufficiale solo in Svezia, ma anche in Finlandia, dove una legge stabilisce che il finlandese e lo svedese devono essere considerate entrambe lingue ufficiali. Lo svedese si parla anche in Norvegia, in Brasile, in Argentina, in Estonia e negli Stati Uniti, dove si contano all’incirca 300.000 persone di lingua scandinava.

Caratteristiche della lingua svedese

Dal punto di vista grammaticale, lo svedese assomiglia all’inglese, utilizza frasi ed espressioni semplici e brevi. Anche dal punto di vista morfologico assomiglia alla lingua inglese, anche se fa distinzione tra il genere maschile e femminile. L’ordine standard con cui vengono costruite le frasi in svedese, è lo stesso delle lingue germaniche ossia, proposizione principale con verbo sempre in seconda posizione.

La lingua svedese è abbastanza complessa, presenta un alfabeto composto da 29 lettere, un sistema di vocali molto caratteristico e nove fonemi vocalici. Per tradurre in svedese è necessario rivolgersi a traduttori professionisti madrelingua, capaci non solo di fornire traduzioni accurate e di qualità ma anche di localizzare i contenuti in base al target cui sono destinati.

Servizi di traduzione in svedese

Il compito delle agenzie di traduzione professionali in svedese è quello di gestire in maniera efficace la trasposizione linguistica, i controlli di qualità e revisione post-traduzione.

Le agenzie di traduzione in svedese, al giorno d’oggi, sono capaci di garantire una vasta gamma di servizi linguistici diversi e in numerose lingue straniere. Oltre alla classica traduzione di testi, è possibile richiedere, infatti, da o verso lo svedese, servizi quali la trascrizione audio/video, la sottotitolazione, il doppiaggio, la traduzione e localizzazione di videogiochi e siti web e tanto altro ancora.

Le migliori agenzie collaborano solamente con traduttori madrelingua svedese, capaci di tradurre qualsiasi tipo di materiale in modo veloce e accurato, affinché i clienti possano interfacciarsi al meglio al mercato svedese o anche solo comunicare in modo più efficiente con gli svedesi. Un vantaggio offerto dalle agenzie di traduzione è la possibilità di offrire traduzioni in tempi rapidi e a prezzi molto competitivi. Oltre a questo, generalmente un’agenzia vanta una squadra internazionale, specializzata nei diversi settori e in grado di trattare qualsiasi tipo di materia. Se desideri tradurre da o verso lo svedese, inoltre, potrai farlo senza doverti preoccupare di gestire formati e materiali complessi, se ne occuperanno gli esperti tecnici dell’agenzia, garantendo un prodotto finale accurato e professionale.

Come diventare traduttore professionista

Per chi desidera avviare una carriera da traduttore professionista, è importante avere ben chiaro che la conoscenza delle lingue non può essere un fattore sufficiente a svolgere questa professione. Si tratta, infatti, di un incarico di grande responsabilità che richiede una buona cultura generale, un costante aggiornamento nel proprio settore di specializzazione, un’eccellente capacità di scrittura e una certa dose di creatività.

Chi decide di intraprendere questo percorso deve, innanzitutto, tenere conto di quali lingue sono più richieste nella traduzione, per dirottare i propri studi in una direzione che assicuri maggiori sbocchi lavorativi. Oltre a capire quali siano le lingue più richieste, bisogna anche individuare le nicchie di mercato con più disponibilità lavorativa, come ad esempio, il settore legale.

Studiare una lingua straniera non può, poi, essere sufficiente ad avviare una carriera di traduttore. Per imparare bene una lingua si rende indispensabile un soggiorno all’estero. Il desiderio di imparare una determinata lingua va quindi rapportato non solo alle proprie capacità di apprendimento, ma anche alla propria curiosità a conoscere nuove culture e alla disponibilità a viaggiare.

Infatti, studiare una lingua significa anche comprendere a fondo la cultura del Paese in cui si parla quella lingua. Nell’ambito delle traduzioni è di fondamentale importanza conoscere approfonditamente gli usi, le tradizioni, i modi di dire e i costumi del Paese di destinazione, oltre che le inflessioni linguistiche e le terminologie specifiche e dialettali. Questo al fine di poter eseguire, assieme alla traduzione, anche un lavoro di localizzazione del testo, e cioè di adattamento alle sfumature culturali del pubblico cui ci si rivolge.